Norme europee

1 - Livelli di rischioTipo

Tipo 1

Rischi minori
(Autocertificazione del produttore)

Tipo 2

Rischi gravi
(Certificato di esame CE del tipo rilasciato da un laboratorio notificato + Dichiarazione di conformità CE del fabbricante)

Tipo 3

Rischi mortali
(Certificato di esame CE del tipo + Dichiarazione di conformità del fabbricante CE + Supervisione della produzione da parte di un altro organismo notificato)

2 - Pittogrammi (tipo 2 e 3)

Norme EN 420:

Prerequisiti richiesti per tutti i guanti protettivi di tipo 2 e 3.
(Informazioni, ergonomia, marcatura, fabbricazione, dimensioni, sicurezza, permeabilità)

EN 388: Rischi meccanici

(A): abrasione da 0 a 4 - (B) tranciatura da 0 a 5 - (C) strappo da 0 a 4 - (D) perforazione da 0 a 4

EN 374-1: Terminologia e prestazioni richieste

EN 374-2: Micro-organismi

(resistenza alla penetrazione)

EN 374-3: Rischi chimici

(resistenza alla permeabilità)

Tempo di passaggio misurato Livello prestazioni
> 10 minuti Classe 1
> 30 minuti Classe 2
> 60 minuti Classe 3
> 120 minuti Classe 4
> 240 minuti Classe 5
> 480 minuti Classe 6

EN 407: Rischi termici

Resistenza all’infiammabilità: Livelli da 0 a 4
Resistenza al calore di contatto: Livelli da 0 a 4
Resistenza al calore convettivo: Livelli da 0 a 4
Resistenza al calore radiante: Livelli da 0 a 4
Resistenza a piccoli spruzzi di metallo fuso: Livelli da 0 a 4
Resistenza a grossi spruzzi di metallo fuso: Livelli da 0 a 4

EN 511: Rischi relativi al freddo

Resistenza al freddo convettivo: Livelli da 0 a 4
Resistenza al freddo di contatto: Livelli da 0 a 4
Permeabilità all’acqua: Livelli da 0 a 4